smalto-semipermanente

Red. 21/10/2015

Concordo con il fatto di avere le  mani ben curate e ordinate, avere le mani a posto, in molti casi, sono  presentare il nostro essere.Molte volte è anche divertente……ma molte volte può avere conseguenze negative sulla salute.

JOHANNA CONGLETON, co-autore dello studio, ha detto nel comunicato stampa:” E’ altamente problematico che lo smalto viene venduto a donne e ragazze, anche se comprende interferenti endocrini….e ancora più problematica che in tempi relativamente brevi queste sostanze passino nel corpo. 

Un nuovo studio, a inserito, sulla LISTA ROSSA , di prodotti nocivi, un nuovo ingrediente contenuto in alcuni smalti. Mentre alcuni soggetti, già attenti alla salute, hanno trovato una piccola selezione delle unghie lucide senza formaldeide(una sostanza chimica, chiamata anche formalina, presente in moltissimi processi di produzione industriali, ad esempio si trova come conservante nei cosmetici e negli alimenti.Viene utilizzata come ingrediente per la formazione di resine, per la produzione di prodotti chimici e farmaceutici, ma anche per conservare parti anatomiche, visto che è un efficace battericida.Come accennato prima viene detta anche FORMALINA, o ammorbidente che dal punto di vista chimico, la formaldeide(CH2O) appartiene alla classe delle aldeidi, composti organici che all’interno della loro struttura contengono il gruppo chiamato FORMILE (-CHO). Questa sostanza viene prodotta industrialmente a partire dall’ossidazione del metanolo(CH3OH), un alcol derivante dal metano, con una reazione che avviene ad altissime temperature, cioè da 400° a 700° C, e in presenza di un catalizzatore metallico( un acceleratore della reazione chimica), come l’argento o l’ossido di ferro. La formaldeide è abbastanza reattiva e risulta molto solubile in acqua, da essa, infatti, si ricava una soluzione acquosa, nota come formalina.  La formaldeide, quando esposta ai raggi ultravioletti, all’alta temperatura e all’umidità dell’ambiente, può divenire fonte di inquinamento fotochimico poichè emette radicali liberi, i quali possono causare a loro volta molti problemi per la nostra salute.La legge in merito, è abbastanza contradditoria, poichè da un lato ammette l’uso dell’aldeide e dall’altro ne limita le quantità. Per esempio è ammesso l’utilizzo della formaldeide come additivo alimentare e come componente della carta per imballare gli alimenti, non si fa, invece, alcun riferimento alla formaldeide come componente del fumo di sigaretta!

Un gruppo di ricerca della Duke University in North Caroline, ha fatto uscire dal gruppo di lavoro ambientale ONG un ulteriore ingrediente da catalogare nella lista di sostanze nocive: TRIFENI (TPP o TPHP).

L’ingrediente influisce negativamente sul sistema ormonale. La tossina è secondo il report, utilizzata principalmente come plastificazione e ritardanti di fiamma. Esperimenti fatti su animali( preciso: io sono contraria a test fatti su animali), hanno mostrato attraverso il trifenilfosfato

 

Immagine1   

compromissione della capacità riproduttiva e sullo sviluppo umano della sostanza tossica per promuovere l’obesità. Nel corpo la TTP passa direttamente sulle unghie. Appena sei ore dopo l’applicazione dei residui di organismo sono stati trovati nei soggetti, dieci a 20 ore dopo l’esaurimento della sostanza nelle urine,ed era più alto di tutti gli ingredienti pericolosi di smalto a colpo d’occhio. Inoltre, TTP è uno dei perturbatori endocrini: sostanze che possono avere un effetto negativo sul sistema ormonale- infertilità, cancri ormonali, disturbineurologici sono alcune delle possibili conseguenze. Chi utilizza regolarmente queste “vernici”, secondo questi studi, mette il proprio corpo a un rischio elevato. E’ sorprendente quanti smalti per unghie contengono sostanze chimiche potenzialmente tossiche.  Ora uno studio condotto da ricercatori della Duke University e EWG ha appurato che almeno una di queste sostanze chimiche possono essere riscontrate nel nostro corpo.I ricercatori della Duke University hanno testato l’urina delle 26 donne che avevano da poco dipinto le unghie e trovato prove di TPHP in ogni partecipante. La prova della sostanza chimica nelle urine delle donne è aumentata bruscamente dopo che hanno applicato lo smalto per unghie .

marche vendono smalti che contengono TPHPp

Il 20 ottobre 2015, Butter London aveva informato EWG che aveva rimosso trifenil fosfato (TPHP) dai suoi prodotti lo scorso anno. Tuttavia, EWG è stato ancora in grado di trovare prodotti di smalto contenenti trifenilfosfato sugli scaffali dei negozi nel mese di settembre 2015.

Se volete evitare trifenil fosfato,  controllate sempre l’etichetta sulla Butter London prodotti e acquistare quelli con la formulazione più recente che non contengono questo ingrediente.. Le concentrazioni negli otto smalti  con TPHP che sono stati analizzati variava da 0,49 per cento al 1,68 per cento in peso.

(Alcuni studi usano l’acronimo TPP per questa sostanza chimica.)

Gli studi fatti recentemente,   sono stati sorprendenti-suggeriscono che TPHP interagisce con una proteina fondamentale per regolare il metabolismo e la produzione di cellule di grasso del corpo. Gli scienziati stanno conducendo ulteriori indagini per scoprire se, in effetti, TPHP contribuisce all’aumento di peso e obesità.

La cosa  assurda è che non possono essere divulgate le etichette con i vari articoli in merito, sui vari prodotti che contengono questa sostanza, dannosa , in quanto il produttore di tale componente cambierebbe immediatamente l’etichetta e sarebbe comunque sul mercato , prima ancora che venga  pubblicata. Molto da tenere sotto controllo sono gli smalti NAIL.

unghie-640x445

 WWW.COSMESIBIOLINE.IT

INFO: info@cosmesibioline.it

Conny L. Cellulare: 3393163563